Registro dei corrispettivi

ATTENZIONE: Le informazioni contenute in questa pagina sono stare inserite per dare un indicazione generale su alcuni aspetti contabili. Scloby non offre consulenza fiscale, quindi contatta sempre il tuo consulente contabile o lo sportello della pubblica amministrazione di competenza.

 

Il registro dei corrispettivi è un registro contabile obbligatorio per commercianti al dettaglio, ristoratori ed altre attività (art. 22 D.P.R. n. 633/1972) . Al suo interno va annotato l'ammontare complessivo delle operazioni compiute in ciascun giorno, divise per aliquota IVA.

Quando si parla di corrispettivo ci si riferisce ai ricavi conseguiti, per i quali non sussiste l'obbligo di emissione di fattura a meno che non venga espressamente richiesta dal cliente.

I dati vanno annotati sul registro, con riferimento al giorno in cui le operazioni (scontrini e fatture) sono effettuate, entro il giorno feriale successivo (art. 24 D.P.R. n. 633/1972).

Puoi acquistare un registro dei corrispettivi, qualora tu non l'abbia già, online o presso negozi che si occupano di cancelleria. Sarebbe buona norma contrassegnare la copertina con il proprio timbro.

Altre domande? Invia una richiesta o chiama 011 070 1550

0 Commenti

Accedi per aggiungere un commento.
Powered by Zendesk